Riforma della P.A. legge 114/2014

251

Sulla gazzetta ufficiale n. 190 del 18/8/2014 è stato pubblicato il testo del decreto-legge 24 giugno 2014, n. 90 coordinato con la legge di conversione 11 agosto 2014, n. 114  «Misure urgenti per la semplificazione e la trasparenza amministrativa e per l’efficienza degli uffici giudiziari». La legge che entra  in  vigore  il  19/8/2014 contiene una serie di disposizioni di riforma della P.A. tra cui si evidenziano:

Art. 1 – Disposizioni  per   il   ricambio   generazionale   nelle pubbliche amministrazioni

Art. 3 – Semplificazione e flessibilità nel turn over

Art. 4 – Mobilità obbligatoria e volontaria

Art. 5 – Assegnazione di nuove mansioni

Art. 6 – Divieto di incarichi dirigenziali a soggetti in quiescenza

Art. 7 – Prerogative sindacali nelle pubbliche amministrazioni

Art. 8 – Incarichi negli uffici di diretta collaborazione

Art. 9 – Riforma degli onorari dell’Avvocatura generale dello  Stato  e delle avvocature degli enti pubblici

Art. 13 – Abrogazione dei commi 5 e 6 dell’art. 92 del codice di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, in materia di incentivi per la progettazione.

Art. 13bis – Fondi per la progettazione e l’innovazione

Art. 15 – Disposizioni urgenti relative a borse di studio per le scuole di specializzazione medica

Art. 16 – Nomina dei dipendenti nelle società partecipate

Art. 17 – Ricognizione degli enti pubblici e  unificazione  delle  banche dati delle società partecipate

Art. 17bis – Divieto per le pubbliche amministrazioni di richiedere dati già presenti nell’Anagrafe nazionale della popolazione residente.

Art. 19 – Soppressione dell’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture e definizione delle funzioni dell’Autorità nazionale anticorruzione.

Art. 21 – Unificazione delle Scuole di formazione

Art. 23 – Interventi urgenti in materia di riforma delle province e delle città metropolitane nonché norme speciali su procedimento di istituzione della città metropolitana di Venezia e disposizioni in materia di funzioni fondamentali dei comuni.

Art. 23bis – Ulteriori disposizioni in materia di acquisizione di lavori, beni e servizi da parte degli enti pubblici

Art. 24 – Agenda della semplificazione amministrativa e moduli standard

Art. 24bis – Obblighi di trasparenza per le pubbliche amministrazioni

Art. 24quater – Servizi in rete e basi di dati delle pubbliche amministrazioni

Art. 24quinqies – Comunicazioni tra le pubbliche amministrazioni

Art. 25 – Semplificazione per i soggetti con invalidità

Art. 26 – Semplificazione per la prescrizione dei medicinali per il trattamento di patologie croniche

Art. 27 – Disposizioni di semplificazione e razionalizzazione in materia sanitaria

Art. 28 – Riduzione del diritto annuale delle camere di commercio e determinazione del criterio di calcolo delle tariffe e dei diritti di segreteria.

Art. 29 – Nuove norme in materia di iscrizione nell’elenco dei fornitori, prestatori di servizi ed esecutori di lavori non soggetti a tentativo di infiltrazione mafiosa.

Art. 32 – Misure straordinarie di gestione, sostegno e monitoraggio di imprese nell’ambito della prevenzione della corruzione.

Art. 35 – Divieto di transazioni della pubblica amministrazione con società o enti esteri aventi sede in Stati che non permettono l’identificazione dei soggetti che ne detengono la proprietà o il controllo.

Art. 36 – Monitoraggio finanziario dei lavori relativi a infrastrutture strategiche e insediamenti produttivi

Art. 39 – Semplificazione degli oneri formali nella partecipazione a procedure di affidamento di contratti pubblici

Art. 47 – Modifiche in materia di indirizzi di posta elettronica certificata della pubblica amministrazione